• Nel gennaio 2018 ho partecipato al viaggio del Papa in Cile e Perù.

    Un giorno siamo andati a Puerto Maldonado, piccola città nella foresta amazzonica peruviana.

    La gente vive con quello che la foresta offre, lottando per come può contro le grandi multinazionali che sfruttano il territorio senza considerarne la storia, la ricchezza, e soprattutto chi da tempo immemore la abita.

    È uno sfregio di cui tutti, piaccia o meno, siamo colpevoli. Basti pensare che, secondo un rapporto della Commissione Europea, fra i leader mondiali nella deforestazione c'è proprio l'Europa, responsabile della perdita di almeno 9 milioni di ettari di foreste – una superficie grande come l’Irlanda – tra il 1990 e il 2008.