Che male c'è

Bisognerebbe spiegare bene una volta per tutte perché l’ostentazione del rosario da parte di Salvini è oscena.

Gesù venne perseguitato e ucciso perché proponeva una religiosità differente: basta con amuleti e idoli, della serie se non segui alla lettera cosa dice il testo sacro sei fuori, ripudiato, dannato. E sì, piuttosto, ad altre logiche, per le quali non è con un feticcio al collo che ci si salva (tanto meno brandendolo in faccia agli altri come si brandisce una clava), ma amando il prossimo come sé stessi, credendo nella libertà, bene supremo che nessun Dio deve e può distruggere.

La legge dell’amore supera tutte le altre, fossero pure queste ultime d’ispirazione divina.

Per cui è evidente che lo scandalo di questi giorni non è nemmeno Salvini, ma sono coloro che lo difendono dicendo: che male c’è in quello che fa? Che male c'è a scendere in piazza, prendere un rosario e ostentarlo in quel modo?

Tornate ai Vangeli, leggete la parabola umana di Gesù. E scoprite da soli che male c’è.


Appuntamenti

Incontro presso Basilica Santuario San Francesco di Paola (CS)

Intervengono  
Padre Domenico Crupi O.M.
Paolo Rodari
Venerdì 23 Agosto 2019
_________________

NUOVO LIBRO
 
 

Sottoscrivi la newsletter

Libri

Prima o poi arriverò al nocciolo, a quel gheriglio di scrittura innanzi al quale ogni altro tentativo al confronto non potrà che impallidire
© 2019 All Rights Reserved. Powered by Pastorello's